Spedizione GWS Australia

IL DIARIO E LE IMMAGINI - pagina  3/18

C’era una volta…

 

Questa storia potrebbe proprio incominciare con il classico “c’era una volta”. Perché difatti è così che è incominciata…

…C’era una volta, tanti anni fa, un piccolo bambino. Come tutti i bambini di un tempo anche lui la sera doveva andare a dormire dopo Carosello.

Ma una sera accadde un evento inatteso: i genitori gli dissero che quella sera sarebbe potuto rimanere alzato perché alla televisione avrebbero trasmesso un film eccezionale, che avrebbe dovuto assolutamente vedere. Quella sera avrebbe potuto assistere ad un documentario delle avventure del Comandante Jacques-Yves Cousteau.

Fu così che quella notte, quel bambino, vide pareti sommerse da fiaba, abissi infiniti, scogliere con coralli dai colori stupendi (e la televisione era in bianco e nero!), vide pesci straordinari, cernie gigantesche, piovre, creature degli abissi, e vide gli squali.

Vide, e sognò, avventure meravigliose, con la fantasia e la certezza di un bambino, fu sicuro che quelle avventure sarebbero state vere…

 

… Fu così che quella notte giurai a me stesso che un giorno quelle avventure le avrei vissute realmente…

… Passarono trent’anni…

 

Trent’anni dopo…

 

Questo è quello che stavo ricordando mentre decollavo dall’Italia per un viaggio che forse avrebbe realizzato il mio sogno.

Roberta ed io c'eravamo sposati solo qualche ora prima. "Febbraio, che mese strano per sposarsi!". Avevano detto i parenti, non sapendo che febbraio è il mese in cui in Australia il Grande Squalo Bianco si avvicina alla costa e offre buone possibilità di essere incontrato. E’ infatti alla fine dell’estate australe che le nuove cucciolate di otarie incominciano inesperte ad entrare in acqua.

Al largo delle sperdute isole Neptune gli squali bianchi le attendono pazienti.

Quella era la nostra meta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

© Vittorio Gabriotti 2005

 

 

 

 

[home page]